Serata di sostegno alle Donne di Kobane, 2 dicembre

  • novembre 24, 2016 9:57 am

Venerdì 2 dicembre si terrà al Newroz, in via Garibaldi, una nuova iniziativa organizzata dall’Associazione Culturale PE.PA., come al solito dedicata ad Antonella Ara e finalizzata a sostenere la lotta delle donne kurde.

Serata di autofinanziamento a cura dell’associazione Pe.Pa., con Passerella nel cuore, il nostro cuore è a Kobane. Il ricavato della serata contribuirà alla costruzione della casa delle donne a Kobane.

Ore 19,30
Apericenamusicale con Marina Mulopulos
voce & loop

Ore 22,00
“Violenzo”
una performance di teatro d’emergenza a cura del Teatro Officina Refugio-Livorno

dalle 23,30
selezione musicale a cura di Sandra Dee e Dj Chris

Iscot: si chiude la lotta, vincono gli operai in sciopero

  • novembre 10, 2016 10:08 am

Dopo quarantuno giorni di sciopero e presidio permanente davanti ai cancelli di Sole si conclude la seconda fase della lotta che ha visto coinvolti gli operai delle pulizie industriali di Iscot in appalto proprio presso Sole. Nella serata di ieri è stato recapitato al presidio l’accordo tra Iscot, Sole e Unione Industriali che garantisce la stabilità occupazionale dei due lavoratori che, dopo la prima fase della lotta che portò alla stabilizzazione del gruppo di interinali ISCOT, vennero discrimati dall’azienda impedendo loro di prendere servizio per timore rinnovassero dentro Sole l’organizzazione tra i lavoratori. Contro questo attacco scattò nuovamente lo sciopero e il presidio a oltranza. L’accordo scongiura il tentativo aziendale di trasferimento dei due operai in un reparto confino, isolato e con poco lavoro: un’anticamera di licenziamento per ragioni tecnico-organizzative. Nella giornata di oggi la Iscot ha comunicato i termini di una trasferta a termine, fino al 31 marzo, vincolata comunque all’appalto Sole, che poi porterà al reintegro definitivo dei due operai.

Più brave per forza, sabato 12 novembre

  • novembre 9, 2016 9:55 am

Sabato 12 novembre alle ore 18.30 allo spazio antagonista Newroz (via garibaldi, Pisa), presentazione del libro “Più brave per forza”con l’autrice Cristina Falco.

“Le donne devono fare qualunque cosa due volte meglio degli uomini per essere giudicate brave la metà. Per fortuna non è difficile”.
Questo celebre aforisma, lo dobbiamo a Charlotte Whitton, femminista canadese che fu un apprezzata sindaca della città di Ottawa. Nello sport questa affermazione pare particolarmente vera.
Le storie che questo libro racconta sono all’insegna dell’eccezionalità: vite di donne energiche, appassionate,coraggiose, determinate, indipendenti, anticonformiste.

Nell’ordine in cui l’autrice le ha intervistate: Lella Lombardi (automobilismo), Anna Torretta (alpinismo), Elisa Rigaudo (marcia), Andrena Sacco Grotta e Maria Rosa Rosato (ginnastica ritmica), Anna Maria Del Mestre e Sandra Palombarini (pallacanestro), Lucia Pozzo (vela), Nadia Cortassa (triathlon), Rita Guarino (calcio), Nicole Bonamino (hockey inline), Valentina Quaranta (hockey su prato), Elisa Longo Borghini (ciclismo su strada), Maria Sacco (equitazione).

Presentazione del libro “L’Onda d’Urto”, venerdì 4 novembre

  • ottobre 22, 2016 9:53 am

Venerdì 4 novembre, ore 17.00, s.a. Newroz (via garibaldi, Pisa)

RISCATTO presenta:
“L’ONDA D’URTO. AUTOBIOGRAFIA DI UNA RADIO IN MOVIMENTO”
Alla presentazione saranno presenti alcuni autori del libro, della redazione di Radio Onda d’Urto di Brescia. Interverranno inoltre: Firenze dal Basso; Il Tafferuglio (Lucca) e Radio ROARR (Pisa).

A seguire, aperitivo e serata trash con Mainor Dj e Los Ambiguos per finanziare la pubblicazione di RISCATTO.

Un NO, tanti NO; incontri e dibattiti per un’opposizione sociale al Governo Renzi

  • ottobre 17, 2016 9:50 am

Dal 28 al 30 ottobre, presso il Polo Porta Nuova (in via Padre Bruno Fedi), si terranno una serie di iniziative per articolare il NO sociale al Governo Renzi, verso la manifestazione nazionale del 27 novembre e il referendum del 4 dicembre.

Incontri e dibattiti per un’opposizione sociale al governo Renzi

->Venerdì 28 Ottobre
::: ore 16.30
LE TRASFORMAZIONI NEL MONDO DELLA FORMAZIONE. Dibattito su scuola, università e produzione culturale

->Sabato 29 Ottobre
::: ore 16.30
LAVORO O NON LAVORO? Dibattito su precarietà, sfruttamento e prospettive di mobilitazione
::: a seguire aperitivo e musica.
::: ore 22,30 corteo notturno NO RENZI NIGHT

ArmInLotta, Ricordando Antonella! 8 ottobre al Newroz

  • ottobre 5, 2016 9:44 am

SABATO 8 OTTOBRE c/o Spazio Antagonista NEWROZ Via Garibaldi 72 a Pisa
Una serata per ricordare la nostra amica e compagna Antonella Armillotta recentemente scomparsa.

ore 20:30 Apericena
ore 22:00 Progetto poetico – musicale “RADICI SCALENE”*
Una riflessione sul tema delle disuguaglianze attraverso la poesia.
di e con Elisabetta Cipolli, Edo De Maio, Carlo Mari e Selvaggio Casella

ore 23:30 serata Dj Set con WANAGANA (Megatron Sound)

Il ricavato della serata servirà a sostenere le lotte del Collettivo Antipsichiatrico Antonin Artaud di Pisa, in cui credeva e di cui faceva parte la compagna Antonella.

Ritorsione padronale alla Sole: riparte la lotta

  • ottobre 4, 2016 10:07 am

Dal primo ottobre i sette operai interinali presso la Iscot in appalto alla fabbrica di pulizie industriali Sole di Pontedera avrebbero dovuto prendere regolarmente servizio dopo la lotta vittoriosa che, a colpi di scioperi, blocchi e presidio permanente aveva ottenuto la stabilizzazione dei contratti. La mattina al primo turno è successo però che due dei sette operai sono stati fermati dalla guardia e invitati con una lettera aziendale a non presentarsi a lavoro e a restare a casa retribuiti fino a nuove comunicazioni. Nel frattempo un nuovo interinale è stato assunto per coprire il monte ore mancante per la non entrata in servizio di uno dei due operai.

“E’ una situazione assurda – dice uno dei due operai – si tratta di una ritorsione del padrone di Sole, numero due di confindustria, che non ci vuole in mezzo alle scatole nei capannoni per paura che anche gli interinali suoi inizino a pretendere migliori condizioni. Preferiscono tenerci a casa pagati pur di non stare in fabbrica con i nostri colleghi, vi rendete conto? Questa è una discriminazione: ci hanno proposto di tutto pur di non venire a lavoro: trasferimenti e altri sotterfugi. Ma noi abbiamo fatto una lotta e ottenuto il di poter lavorare qui senza più il ricatto del contratto interinale. Abbiamo il diritto di entrare in fabbrica”.

Vittoria degli operai Iscot dopo tre giorni di blocchi alla Sole

  • settembre 22, 2016 10:06 am

Dopo dieci giorni di sciopero e presidio permanente dei lavoratori Iscot davanti alla fabbrica Sole, negli ultimi tre giorni ci sono state molte accelerazioni di fronte al tentativo padronale di piegare questa lotta e non sono mancate le provocazioni poliziesche. Alla fine però la resistenza ha pagato e nella serata di ieri la ditta ha ceduto sul punto dei contratti a tempo indeterminato.

Le condizioni

I sette operai delle pulizie industriali lavoravano in realtà per conto di un’agenzia interinale, che procurava manodopera alla Iscot, in appalto alla Sole, che produce pezzi per l’indotto Piaggio. Un vergognoso sistema di scatole cinesi che si concretizzava in contratti irregolari della durata di poche settimane e condizioni di lavoro da schiavitù. Nella piattaforma di rivendicazioni presentata con l’inizio dello sciopero (12 settembre) il punto centrale era proprio quello dei contratti: i lavoratori esigevano contratti a tempo indeterminato oppure con clausole di reintegro in caso di scadenza dell’appalto. E’ proprio questa rivendicazione che creava problemi alla Iscot, ma soprattutto alla Sole, dove lavorano circa 200 operai di cui molti interinali da lunghi anni. Cedere sul punto dei contratti avrebbe significato dimostrare anche ai propri interinali che con la lotta avrebbero potuto migliorare le proprie condizioni di vita e lavoro.

Ora basta 2016! Ovunque saremo tu ci sarai

  • settembre 22, 2016 9:40 am

Sono passati dieci anni da quando Sciascià ci ha lasciato, ma il suo ricordo è più vivo che mai.

Venerdì 30 settembre, sabato 1 e domenica 2 ottobre si svolgerà il festival ORA BASTA, edizione 2016, per ricordare Sciascià con concerti, dj set, torneo di calcetto, pranzi, cene, iniziative e tanto altro. Il ricavato continuerà ad essere destinato ai progetti dei Comitati per la salute in Palestina; quest’anno una parte sarà inoltre devoluta al progetto “Il parco di Mau, il parco di tutti”.
Per questa edizione gli eventi si terranno in due luoghi: la Nuova Periferia Polivalente (campi sportivi della Fontina, via Carducci, San Giuliano Terme) e lo Spazio Antagonista Newroz (via garibaldi, Pisa).

Inizia lo sciopero dei dipendenti in appalto alla Sole

  • settembre 12, 2016 10:04 am

Parte lo sciopero alla Sole s.p.a dei dipendenti delle pulizie industriali. Dopo mesi di sfruttamento al limite dello schiavismo, gli operai che svolgono da mesi i servizi di manutenzione e pulizia degli impianti industriali che stampano pezzi per la Piaggio e la Fiat incrociano le braccia e proclamano uno sciopero ad oltranza. I motivi di questa agitazione che preannuncia un caldo periodo di lotta all’interno di tutto il mondo degli appalti multiservizi è dovuto dalle pessime condizioni di lavoro, sia contrattuali che di sicurezza.

Infatti la Iscot spa, azienda di Torino che ha ricevuto da inizio anno l’appalto di pulizia da parte di Sole (a sua vola stabilimento di 200 operai dell’indotto Piaggio e Fiat), sfrutta i suoi dipendenti facendoli lavorare interamente con contratti interinali della durata dai 20 ai 60 giorni lavorativi. Il clima di ricatto continuo ha prodotto un’organizzazione del lavoro in cui gli stessi operai interinali venivano prima “responsabilizzati” con ruoli da capi squadra senza alcun riconoscimento formale né retributivo, e poi scaricati ogni qual volta si manifestavano problemi di gestione.